Economia  - Articoli  2013    Indice
Condividi  

Centrale a carbone di Porto Tolle,
archiviato l'abuso d'ufficio

   19.02 -  La vicenda dell'abuso d'ufficio nella riconversione della centrale di Porto Tolle in un impianto a carbone, adesso è finita, dopo anni, in una miserevole bolla di sapone. Tutto archiviato. I membri del comitato Lavoratori centrale Enel Porto Tolle in un loro documento così commentano la notizia dell'avvenuta archiviazione: «Nello stesso periodo poteva entrare in produzione il primo dei nuovi gruppi a carbone: dopo anni di indagini a carico dei contribuenti, ecco il decreto di archiviazione sulle indagini che hanno contestato l'abuso d'ufficio ai commissari Via del Ministero dell’Ambiente, della Regione Veneto e ai vertici Enel».

E Subito dopo si legge: «Era il 2008, quando la Procura di Rovigo inviava al Ministero la perizia che contestava i dati del progetto di riconversione. E così mostrava la possibilità che il fascicolo aperto passasse al registro delle notizie di reato a carico di persone note: come è successo per i commissari Via del Ministero e della Regione Veneto, e per i vertici Enel. Era il 2009, quando il presidente della Commissione ministeriale Via, Claudio De Rose, lamentava al Ministero dell'Ambiente la persistenza "di condizionamenti esterni che rendono impossibile esprimere il parere" sul progetto di conversione della Centrale di Porto Tolle, sottolineando così "la gravità dell'intervento esterno" della Procura di Rovigo. Siamo nel 2013 e arriva il decreto di archiviazione del Gip, su richiesta dello stesso pm che aveva aperto le indagini».

E ancora: «Tutto finito nel vuoto, come le campagne di Greenpeace vuote di verità, e utili solo a raccogliere fondi: lo dimostrano a più riprese le dichiarazioni di fondatori ed ex membri dell’associazione (Patrick Moore, Kalle Hestvedt, Mark Lynas)».

Il documento termina con un'osservazione molto amara: «Ma il vuoto peggiore, oggi, è nella centrale di Porto Tolle: viviamo i trasferimenti in altre sedi, i pre-pensionamenti si avvicinano, e intanto guardiamo crescere le importazioni di carbone in Italia (+12% nel 2012) e nel resto d'Europa, perché le centrali a carbone sono le uniche a funzionare a pieno regime, nonostante la crisi. Ci sentiamo presi in giro, da un Paese che toglie opportunità invece di farle crescere». (GVR)



Redazione online gazzettadiverona.it
 Indice  Articoli
   
Indice  Articoli Home  
 

Ti interessa creare
un'associazione culturale
a Isola Rizza (Vr)?
Chiama il 345 9295137

------------------------------------


Ti piace fotografare?
invia le tue immagini
a Gazzettadiverona.it



Info commerciale

elettrotecnica Vaccari
Impiantistica elettrica Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni illuminotecniche Soluzioni, prodotti
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati e cablaggi strutturati
 +39/336/810434 - 348/2247152 fax +39/045/7103381  eltvac@email.it