Cronaca  - Articoli  2014    2013  2012    2011
   
 
Stagione turistica 2013: arrivi e presenze
tra luci e ombre

05.02 - Resi pubblici da APT, l’ Azienda di promozione turistica della Provincia di Venezia, e disponibili sul sito web all’indirizzo www.turismovenezia.it , i dati 2013 relativi ad arrivi e presenze turistiche nel Veneziano, nei tre comparti che turisticamente caratterizzano il territorio provinciale: Balneare, Città d’arte ed Entroterra.
La rilevazione relativa all’anno 2013 evidenzia che sono oltre 8 milioni gli arrivi e circa 34 milioni le presenze, totalizzate in base alle notti trascorse nelle strutture di ospitalità. Rispetto al 2012 emerge una sostanziale stabilità degli arrivi, con un più per quanto riguarda gli arrivi, + 0,40%, e un lieve calo delle presenze pari al -0,29%.

Non molto soddisfacenti sono i risultati della destinazione Balneare (43% degli arrivi e il 70% delle presenze in provincia di Venezia) con 3.558.839 arrivi (con un - 2,81% rispetto al 2012) e 23.649.621 presenze (con un calo del 2,16%).

La diminuzione generalizzata in entrambi i comparti interessa soprattutto quello extra alberghiero (alberghiero arrivi: -1,44%; presenze: -1,13%; extra alberghiero arrivi: -3,93%, presenze: -2,57%).

In riferimento alla clientela, i turisti stranieri registrano una sostanziale stabilità (arrivi: -0,87%; presenze: +0,05%) a fronte di un forte calo del turismo domestico (arrivi: -6,18%; presenze: -6,34%). I turisti stranieri costituiscono il 65% degli arrivi e il 67% delle presenze della destinazione Balneare.

La Germania si conferma nel 2013 il maggior mercato estero per gli esercizi ricettivi nel Balneare (con quota 45% sulle presenze dei turisti stranieri). Seguono poi l’ Austria, con una quota sulle presenze del 14,6%, la Svizzera, la Danimarca e i Paesi Bassi (con quote inferiori al 5%).

Positivi sono gli andamenti turistici che interessano la Città d’Arte (52% degli arrivi e il 28% delle presenze in provincia di Venezia). In riferimento alla movimentazione nel suo complesso, gli arrivi sono stati 4.280.091 (con un aumento del 3,18%, e le presenze 9.579.882 (con un +4,68% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente).

Registrate variazioni positive per entrambi i comparti ricettivi: per l’alberghiero arrivi: +2,56%; presenze: +2,42%, per l’extraalberghiero, arrivi:+5,95%; presenze:+11,64%). I dati relativi ai clienti italiani hanno registrato per gli arrivi: +0,60% per le presenze: +3,99%. I clienti esteri, con arrivi +3,63% e presenze:+4,80%, costituiscono l’86% dei turisti e l’85% delle notti trascorse.
Gli stati Uniti d’America si confermano primo paese estero con il 12,5% degli arrivi stranieri e l’11,67% delle presenze, seguito da Francia (8,1% negli arrivi e 10,6 presenze) e Regno Unito (6,4% arrivi e 7,7% presenze).

Positivo anche l’andamento nell’Entroterra veneziano che rispetto all’anno 2012 registra una movimentazione turistica stabile per il numero di arrivi con 401.666 turisti (+1,05%) e una tenuta delle presenze pari a 709.121 (-0,84%), dovuto all’aumento dei soli turisti stranieri. Si evidenzia inoltre la tenuta del comparto alberghiero (arrivi: +0,57%; presenze:-1,03%) ed l’aumento del settore extraalberghiero (arrivi: +20,13%; presenze:+1,15%). Nell’entroterra veneziano sono in calo i turisti italiani (arrivi: -6,59%; presenze: -7,89%) che costituiscono il 27% degli arrivi e il 34% delle notti trascorse in questa destinazione. Positiva la movimentazione dei turisti stranieri (arrivi: +4,13%; presenze:+3,27%).

Complessivamente, i turisti stranieri, con buone percentuali di crescita sia in termini di arrivi (+1,95%) che di presenze (+1,65%), continuano a sostenere il settore a fronte di un deciso calo del turismo domestico (con gli arrivi a -4,18% e le presenze a -4,97%).

Tali percentuali variano a seconda della destinazione di riferimento: per i turisti stranieri gli incrementi sono maggiori nella destinazione “Città d’Arte”, e minori, ma in generale positivi, nei restanti territori veneziani. L’unico segno di flessione si registra negli arrivi della destinazione Balneare, che rileva un leggero calo anche dei turisti stranieri (-0,87%), mentre le presenze straniere si confermano stabili (+0,05%).
Gli arrivi e le presenze dei clienti italiani rilevano invece un decremento generalizzato in tutte le destinazioni, ad eccezione della Città d’Arte, in cui gli arrivi sono positivamente stabili (+0,60%) e le presenze in aumento (+3,99%).
I dati annuali 2013 hanno confermato l’andamento che si è andato consolidando mese dopo mese nel corso dell’anno, che è stato caratterizzato da due elementi: un crescente appeal di Venezia città storica, e la dipendenza dal turismo estero. La tenuta registrata rispetto al 2012, se verrà confermata anche quest’ anno, preparerà il settore ad affrontare la grande opportunità dell’ Expo 2015.
info   www.turismovenezia.it 


 Ti potrebbe interessare  Indice  Articoli
Redazione online gazzettadiverona.it
 
   
   
 Indice  ArticoliHome  
   
 

Ti interessa creare
un'associazione culturale
a Isola Rizza (Vr)?
Chiama il 345 9295137

------------------------------------


Ti piace fotografare?
invia le tue immagini
a Gazzettadiverona.it



Info commerciale

elettrotecnica Vaccari
Impiantistica elettrica Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni illuminotecniche Soluzioni, prodotti
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati e cablaggi strutturati
 +39/336/810434 - 348/2247152 fax +39/045/7103381  eltvac@email.it