Cronaca  - Articoli  2016    2015    2014   2013  2012    2011
   
Veneto, il servizio di conciliazione per la telefonia
arriva in ogni capoluogo di provincia

18.07 - Il Corecom (Comitato regionale per le comunicazioni) del Veneto avrà uno ‘sportello’ in ogni capoluogo di provincia per il servizio di conciliazione nelle controversie tra utenti e gestori delle telecomunicazione. Lo prevede il protocollo d’Intesa approvato dalla Giunta regionale del Veneto che conferma ed estende a tutti gli Uffici per le relazioni con il pubblico della Regione la positiva esperienza del ‘decentramento’ del servizio di mediazione ‘stragiudiziale’ del Corecom, già avviata nel 2012 a Treviso, Padova, Belluno e Vicenza, e successivamente estesa a Verona. Mettendo a disposizione sedi e personale degli Urp, l’amministrazione regionale si fa carico di promuovere la conoscenza del servizio e di rendere accessibile a tutti il ruolo conciliazione stragiudiziale che la legge affida ai Corecom regionali.

Sono migliaia ogni anno le istanze di conciliazione che pervengono al Comitato regionale per le comunicazioni. Su delega dell’Agcom (l’Authority per le comunicazioni), il Corecom del Veneto offre un servizio di istruttoria e di mediazione per ‘bollette pazze’, servizi telefonici addebitati senza richiesta, carte dei servizi non rispettate, prestazioni di bandi larga insoddisfacenti, canoni e contratti pay-tv che non si riescono a rescindere. La conciliazione consente il più delle volte di giungere a storni o ristori per cittadini e aziende, senza fare ricorso ad avvocati, tribunali e ad onerose vie giudiziarie.

Negli Uffici regionali per le relazioni con il pubblico dei capoluoghi veneti (Venezia esclusa, dato che i veneziani si possono rivolgere direttamente alla sede del Corecom di via Poerio a Mestre) i cittadini e le aziende possono trovare l’assistenza necessaria per avviare l’istanza di conciliazione e partecipare alle udienze di conciliazione. In media due controversie su tre trovano una soluzione in prima istanza, con reciproca soddisfazione di utenti e gestori. Nei casi più complessi è possibile ricorrere in seconda istanza alla struttura centrale dell’Agcom, a Napoli. (Red)
 Indice  Articoli
Redazione online gazzettadiverona.it
 
 
   
 Indice  ArticoliHome  
   
 

Ti interessa creare
un'associazione culturale
a Isola Rizza (Vr)?
Chiama il 345 9295137

------------------------------------


Ti piace fotografare?
invia le tue immagini
a Gazzettadiverona.it



Info commerciale

elettrotecnica Vaccari
Impiantistica elettrica Impianti d'allarme e TVCC 
Studio e realizzazioni illuminotecniche Soluzioni, prodotti
e consulenze informatiche
Realizzazione reti dati e cablaggi strutturati
 +39/336/810434 - 348/2247152 fax +39/045/7103381  eltvac@email.it