Heos.it  Documenti    Febbraio 2016 

 

 

 
 
Il grafene rivoluziona la tecnologia "mobile"

Nella foto, antenna flessibile a base di grafene (ISOF-Cnr)

26.02 - Il Cnr ha presentato al Mobile World Congress che si è svolto nei giorni scorsi a Barcellona i risultati delle ricerche nel campo dei dispositivi wireless flessibili condotte dal gruppo Materiali Funzionali Organici dell’Istituto per la Sintesi e Fotoreattività (ISOF-CNR). Per l'occasione è stato presentato un prototipo di antenna a radiofrequenza flessibile sviluppato all’interno del progetto Graphene Flagship in collaborazione con i laboratori NOKIA di Cambridge.

“Le caratteristiche di resistenza meccanica, flessibilità e alta conducibilità elettrica del grafene, unite alla capacità di manipolare e modificare il grafene per via chimica, permettono di creare nuovi materiali compositi; ad esempio, antenne flessibili che possono già da ora essere integrate nella imminente generazione di elettronica indossabile”, ha sottolineato Vincenzo Palermo, che insieme a Emanuele Treossi (ISOF) ha presentato il prototipo.

In un settore in costante e frenetica rincorsa dell’innovazione tecnologica come quello della telefonia mobile, il grafene può avere un profondo impatto su molti dei componenti assemblabili: dagli schermi flessibili alle batterie a base di supercondensatori, dai sensori indossabili alle comunicazioni di dati di prossima generazione.

Vedi www.cnr.it  


Indice  Articoli
Redazione online gazzettadiverona.it
www.heos.it  by Umberto Pivatello Isola Rizza (Vr) Italy
 
 
 Home